Idroforesi

Di che cosa si tratta?

L’idroforesi è un metodo che consente di veicolare farmaci e principi attivi senza aghi e iniezioni. Una specifica onda elettrica, erogata dal dispositivo, incontrerà il gel contenente i principi attivi, trasportandoli attraverso la cute integra alla profondità prescelta e precedentemente impostata nel dispositivo, da pochi millimetri fino ad oltre 10 centimetri, senza ledere la cute e quindi di fatto eliminando tutte le complicanze delle iniezioni.

Gli effetti prodotti sono

  • Forte riduzione degli effetti collaterali del farmaco.
  • Certezza che il principio attivo giunga nel sito della patologia
  • Maggiore durata dell’azione farmacologica
  • Eccezionale rapidità d’azione
  • Maggiore concentrazione locale del farmaco
  • Minor quantità di principio attivo/farmaco necessaria
  • Ottimizzazione del costo-beneficio dell’azione

 

 

Per quali patologie è indicata:

  • Dolore neuropatico cronico e acuto
  • Entesopatie croniche
  • Fascite plantare
  • Fibriomialgie
  • Fratture
  • Lesioni ossee, cartilaginee e fratture
  • Linfedema
  • Osteomielite
  • Osteoporosi dolorosa
  • Piaghe da decubito
  • Pseudoartrosi superficiale
  • Pubalgia
  • Sindrome del tunnel carpale
  • Spina calcaneare
  • Tendinopatie
  • Trigger point